Storia di noi: da una fusione alla libertà

Vogliamo che i matrimoni siano in paradiso e nulla non oscurerà mai la nostra felicità. E cosa ci succede in realtà? I sentimenti in coppia si sviluppano secondo le proprie leggi, dicono gli esperti.

L’unione durevole, come un essere vivente, passa diverse fasi di sviluppo. “Ce ne sono sempre cinque e sono simili alle fasi dello sviluppo del bambino”, affermano gli psicologi Ellin Bader e Peter Pirson.

– Simbiosi (la fusione di due)

– differenziazione (determinazione dei confini),

– Formazione (quando l’attenzione di tutti è rivolta al mondo esterno)

-Stablishment (finalmente!) relazioni mature

Diamo un’occhiata più da vicino a ciascuna di queste fasi.

Un’intero

Il primo palcoscenico è il palcoscenico dell’amore pazzo. In questo momento, ci uniamo letteralmente insieme, la nostra connessione è forte e lo spazio abitativo è da vicino. Esagiamo le nostre somiglianze e non notiamo le differenze. Ci piace tutto e quasi non vogliamo cambiare l’un l’altro. Nella nostra relazione c’è molta passione e dedizione. Ci prendiamo cura l’uno dell’altro, ci sforziamo di dare un altro piacere a un altro. Siamo così bravi insieme che nessuno vuole correre rischi, presentare i loro requisiti. Non vogliamo sembrare egoisti, avidi o insensibili.

In questa fase, si verifica l’attaccamento. Se due hanno l’intenzione di creare una famiglia, la relazione inizierà su una solida base e in futuro sarà possibile passare dalla simbiosi alla differenziazione. Ma sono possibili altre opzioni: è possibile che i partner rimangano nella fase della simbiosi, e poi a purmine, il sindacato diventerà disfunzionale, non lavorativo.

Tutto, ma non uno?

Alla seconda fase, ognuno di noi deve uscire dal piedistallo, a cui l’amore ci ha salito. Ora ci guardiamo con attenzione. Sì e critico. Abbiamo iniziato a notare le differenze e sentire che non vogliamo più passare così tanto tempo insieme. Vogliamo la solitudine, più dello spazio vivente per noi stessi, dobbiamo muoverci un po ‘da un partner … Lasciamo la fusione iniziale, la simbiosi, ripristiniamo i nostri confini e scopriamo cosa a volte ci sentiamo, pensiamo e agiamo in modo diverso. Le nostre opinioni non coincidono sempre e talvolta si contraddicono completamente a vicenda. Qual è la difficoltà? Cancellarci a volte ci causa una sensazione di colpa, dubbi, una domanda logica: “Cosa è successo? Perché non provo sentimenti passati?»Alcune coppie non sono in grado di mantenere le relazioni in questa fase. Ci sono più possibilità di stare insieme a quelle coppie in cui la differenziazione si verifica lentamente e gradualmente, e ciascuno dei partner mostra moderazione e non ha fretta di parlare di somiglianze o differenze. Un ritorno a se stesso diventa la causa di controversie costanti, per gli altri – liberazione dalle illusioni.

Stiamo cercando noi stessi

Il periodo di addestramento è ciò che ci aspetta dopo che la nostra coppia ha attraversato

https://bergarakoeuskara.net/per-mantenere-una-famiglia-devi-mentire/

la differenziazione. Ora ognuno di noi è impegnato nella sua vita, lavoro, agisce e crea relazioni al di fuori della nostra coppia. L’attenzione di ciascuno è diretta al mondo esterno. Egocentricità – La parola chiave di questa fase. Apprezziamo la nostra autonomia e l’individualità: ricreiamo noi stessi e ci sembra molto più importante svilupparci rispetto alla nostra relazione. Auto -testimone, forza e significato della nostra personalità: questo è ciò che ci interessa di più. In questa fase, è probabile che inizieremo a litigare di più e in conflitto di più. Rischiamo completamente nel mondo esterno, prendiamo cura di noi stessi e dimentichiamo qualcos’altro. E se vogliamo evitarlo, allora ricominceremo a studiare – per mantenere una connessione emotiva, cercare la causa dei disaccordi e essere d’accordo.

Faccia a faccia

E qui (di nuovo) ci rivolgiamo l’uno all’altro – con interesse, aspettativa, a volte con un leggero cauto, ma anche con speranza. Abbiamo già rafforzato la nostra personalità e iniziamo di nuovo a stabilire relazioni. Mostriamo l’assistenza reciproca, ci aspettiamo la fiducia e il supporto emotivo l’uno dall’altro. È vero, i periodi di grande vicinanza si alternano ai tentativi di ripristinare l’indipendenza. Ma qualsiasi “negoziazione” non è ora difficile come prima. In questa fase, abbiamo già meno paura di essere assorbiti l’uno dall’altro. Sappiamo bene, apprezziamo la nostra individualità, è più facile per noi separare i concetti di “io” e “noi” e trovare un equilibrio tra loro.

Reciprocità e libertà

Siamo entrambi fiduciosi nel nostro amore reciproco, si manifestiamo attivamente nel mondo esterno e sviluppiamo come personalità indipendenti. Abbiamo riconciliato le nostre idee sull’ideale con la realtà. La fase dell’interdipendenza arriva: tutti si sono trovati e rispetta un altro, è considerato con i suoi interessi. La nostra relazione si basa sullo sviluppo piuttosto che per soddisfare i bisogni. Abbiamo una forte connessione e ci rallegriamo di stare insieme.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *